Accogliamolo in casa per la prima volta

Pubblicato da

Congratulazioni, avete portato un gatto a casa: l’inizio di un rapporto meraviglioso, pieno di tenerezza e divertimento … a patto di iniziare con il piede giusto! Ecco alcune regole fondamentali da tener presenti quando si porta il gatto a casa per la prima volta.

1 – Siate pronti

Prima di portare a casa vostra casa un gatto, fate una lista delle cose che potrebbero servirvi: lettiera, cibo, ciotole, cuccia, spazzole e pettini, giochi, tiragraffi, ecc… (proprio come se vi steste preparando all’arrivo di un bebé). Assicuratevi che tutti i membri della vostra famiglia siano d’accordo nell’adottare un gatto e nel prendersene cura (dargli da mangiare, pulirgli la lettiera, farlo giocare, ecc…), e che tutti sappiano che le gioie di questa convivenza arriveranno solo quando il gatto si sarà ambientato.

2 – Tornando a casa

La prima cosa da sapere sul vostro nuovo animale domestico è che i gatti odiano viaggiare. Per il viaggio verso casa confinatelo in un trasportino robusto; non lasciatelo libero in macchina, dove potrebbe girare, magari distrarvi e causare un incidente, o uscire quando si apre la portiera della macchina. Potrebbe miagolare e cercare con forza di uscire del trasportino, ma senza alcun danno.

3 – All’arrivo

Arrivati a casa, il vostro gatto, molto probabilmente, non sarà in vena di divertimento. Per rendere il suo adattamento il più confortevole possibile, scegliete una zona della casa che sia tranquilla e al riparo dal traffico casalingo, come ad esempio uno sgabuzzino o la vostra camera da letto, nella quale sistemerete la lettiera, acqua e cibo, qualche gioco e un tiragraffi. Lasciate che il vostro nuovo animale domestico prenda confidenza con quel piccolo ambiente per i primi giorni. Assicuratevi di trascorrere molto tempo con lui in quella stanza, ma se si nasconde sotto il letto, non costringetelo a venire fuori. Se necessario, sedetevi sul pavimento di parlate con lui o dategli qualcosa che lo attiri (del cibo oppure un gioco). Lasciatelo annusare tutte le cose ed esplorare tutti i possibili nascondigli. Il vostro gatto potrebbe essere spavaldo e sicuro di sé, ed uscire allo scoperto nel giro di poco tempo, oppure potrebbe aver bisogno di più tempo per adeguarsi: comunque vada lasciategli tutto il tempo che si prende!

4 – La prima settimana

Mediamente ad un gatto servono dai sette ai quattordici giorni di relax per ambientarsi a ciò  che lo circonda; accompagnatelo alla scoperta del resto della vostra casa, compresi eventuali altri animali domestici o/e gli altri membri della famiglia. Assicuratevi, in ogni caso, che l’accesso alla “sua” stanza sia sempre libero, in modo che vi si possa ritirare ogni volta che ne senta il bisogno. Ci vorrà un po’ di tempo, ma alla fine acquisterà fiducia e lo vedrete girare tranquillamente per casa, andando in posti per voi impensati.

5 – La visita dal veterinario

Entro la prima settimana portatelo dal veterinario per un esame completo circa suo stato di salute; fissando questo appuntamento ancora prima di prendere il gatto. In modo da essere pronti per ogni evenienza.

6 – Le buone abitudini

Ora che siete tranquilli, e anche il vostro amico lo è, ricordatevi di dargli subito delle regole e abituatelo a rispettare la vostra casa. NON sgridatelo e NON picchiatelo MAI! Leggete gli articoli correlati per saperne di più.
Articoli correlati:

Educare il gatto

Nomi gatti

Latte e latticini

Cibo secco o in scatola?

Quanto deve mangiare

Educazione: parlare al gatto

AG

Vieni a trovarci nel nostro e-shop:

Attenzione: Copyright - leggere le note legali.


Manda questo articolo via e-mail
Vota l'articolo:
(6 Voto/i | Media: 4,83 su 5)

Loading ... Loading ...

Lascia un Commento


9 − = uno